“Berlusconi minaccia la democrazia. Siamo al golpismo strisciante”

Il segretario di Rifondazione Ferrero disponibile ad un “fronte comune” con Pd, Udc, e Idv

“Pronti ad accettare Casini premier pur di battere la destra di Berlusconi”

Umberto Rosso intervista Paolo Ferrero, Repubblica del 21 dicembre 2009

“Sono pronto ad allearmi anche con il diavolo, a questo punto.” Il segretario di Rifondazione comunista, Paolo Ferrero, è preoccupato. Dopo la caduta del governo Prodi e la “corsa” solitaria alle ultime elezioni, mette sul tavolo la disponibilità a organizzare una nuova alleanza per battere il Cavaliere. E’ pronto perfino ad accettare che sia Pier Ferdinando Casini il candidato alla premiership. “Berlusconi minaccia la democrazia – avverte – . Siamo al golpismo strisciante”. Continua a leggere

Annunci

Ferrero: «Bene se rompe il bipolarismo»

imag_11339848_12230«Al governo insieme? Sarebbe un inganno»

di Andrea Fabozzi su il manifesto del 27/10/2009

Anche Paolo Ferrero, segretario di Rifondazione comunista, ha fatto gli auguri a Bersani «ci mancherebbe, abbiamo un ottimo rapporto personale» ma più in là non va. Da questa parte della sinistra «extraparlamentare» non ci si aspettano grandi novità nel rapporto con il Pd. Opposizione comune al governo sì – ma proprio oggi Ferrero presenta una manifestazione di Prc e Comunisti italiani con Di Pietro – alleanza per il governo no. Continua a leggere

Visco contro il segretario: Ha idee stravaganti la priorità è tagliare le tasse ai lavoratori

Lui è il padre dell’Irap e lui difende l’Irap. Vincenzo Visco, ministro delle Finanze nell’ultimo governo Prodi, pensa che la priorità sia ridurre le tasse sul lavoro dipendente.

Franceschini come la destra, chiede il taglio dell’Irap.
Cose stravaganti, esternazioni velleitarie. E comunque se qualcuno pensa che ci siano altre strade per recuperare 40 miliardi di gettito, dica quali sono.                                    Ricordo solo che l’Irap ha assorbito 7 imposte che gravavano sulle imprese e ridotto il costo del lavoro.
Per capire bene, basterebbe fare delle simulazioni reintroducendo le vecchie 7 imposte. Poi vadano a chiede l’opinione degli imprenditori. La verità è che, quando c’è un problema, si pensa che l’unica soluzione sia ridurre le tasse. Continua a leggere

Referendum perchè astenersi

Ferrero, Diliberto, Salvi: Appello al voto

Su la testa!!!!!!!!!

Intervista a Paolo Ferrero ad Arezzo

Ferrero 08-Segretario, ha ancora senso dirsi comunisti?
Certo, non solo dirsi, ma anche esserlo, perché il capitalismo si sta dimostrando un sistema fallimentare nel quale la ricchezza corrisponde ad un enorme aumento delle ingiustizie, sia tra nord e sud del mondo che negli stessi paesi del nord del mondo. Quindi ha molto senso porre il problema di come si può cambiare il sistema radicalmente, per far sì che non sia guidato dal profitto di pochi, ma dal benessere della maggioranza, che è appunto il comunismo. Secondo me dirsi comunisti ha molto più senso oggi che non cento anni fa. Continua a leggere

Politica e contraddizioni

di Armando Petrini *

su Liberazione del 19/05/2009

Le bugie, in politica, hanno ancora le gambe corte? Ogni tanto vien da dubitarne. In questa difficile ma decisiva campagna elettorale sembra proprio che ciascuno possa dire tutto e il contrario di tutto. Senza – e questo è il dato più preoccupante – che la cosa riesca ad apparire davvero degna di nota. Continua a leggere