PONTE SULLO STRETTO LA MAFIA RINGRAZIA IL PREMIER, UNICA GRANDE OPERA CHE SERVE E’ MESSA IN SICUREZZA TERRITORIO

imag_11339848_12230dichiarazione di Paolo Ferrero

Il premier Berlusconi cerca di nascondere i deflagranti scontri politici e istituzionali che lo vedono mettersi contro tutto e tutti, in Italia come in Europa, e che minano la stessa base della sua maggioranza di governo, cercando di favorire gli unici poteri che conosce, quelli forti e fortissimi, ma anche quelli mafiosi e malavitosi. Ecco dunque che rilancia in merito a un’opera tanto faraonica quanto inutile, quella del Ponte sullo stretto di Messina. La mafia, sentitamente, ringrazia. Continua a leggere

Annunci

Cangemi: “Insultante l’annuncio di Berlusconi sul ponte.”

Cangemi 05Dichiarazione di Luca Cangemi, Segretario regionale siciliano PRC

L’ annuncio di Berlusconi dell’inizio a dicembre dei lavori per il ponte sullo stretto, qualche giorno dopo la tragedia di Messina, rappresenta una vero e proprio insulto. Il segnale è che si procede , anzi si accelera, nonostante tutto, sulla via della devastazione del territorio. Da parte nostra ribadiamo, con assoluta fermezza al parola d’ordine: neanche un soldo per il ponte, tutte le risorse per la messa in sicurezza del territorio e per la salvaguardia dei diritti delle popolazioni colpite. Su questa linea invitiamo i cittadini alla più vasta mobilitazione.

MESSINA – FERRERO: “PROFONDO CORDOGLIO. QUESTO ACCADE CON GOVERNO CHE ANTEPONE GRANDI OPERE A SICUREZZA”

Ferrero 08Dichiarazione di Paolo Ferrero, Segretario nazionale PRC-SE

“Esprimo il profondo e sentito cordoglio di tutto il Partito della Rifondazione comunista e mio personale nei confronti delle vittime innocenti della catastrofe naturale che si è abbattuta sul messinese e dei loro famigliari colpiti da questo drammatico disastro. Siamo una volta ancora al cospetto di un disastro annunciato, dovuto alla mancanza di volontà e di capacità di mettere in sicurezza il territorio – la sola, vera grande opera pubblica da realizzare nel Mezzogiorno e non solo – dopo che soli due anni fa un evento analogo aveva fatto squillare tutti gli allarmi del caso, come denunciano gli amministratori locali. Continua a leggere

Il pacco di Alice

di Stefano Montanari (dal suo blog)

Qualche giorno fa qualcuno mi chiese un’opinione sulla signorina Alfano nella veste di candidata come indipendente tra le liste di Italia dei Valori. Fatto salvo il diritto di ognuno di agire come meglio gli aggrada, io mi sono semplicemente limitato ad offrire l’opinione che mi era stata richiesta: trovo quella candidatura disgustosa. E la cosa potrebbe chiudersi qui. Invece la mia mail ha fatto, senza che io lo volessi, il giro del mondo e mi sono ritrovato con una piccola valanga di messaggi di assenso e, a dire il vero non più di una decina, di reazioni del tutto contrarie. Continua a leggere