Enna, solidarietà ai lavoratori della Scuola

“La Federazione della Sinistra/Partito della Rifondazione Comunista di Enna solidarizza con tutto il mondo della scuola che si avvia ad affrontare il nuovo anno scolastico: studenti, docenti, A.T.A. e genitori.” Questo l’inizio della comunicazione della responsabile provinciale Conoscenza del PRC Gabriella Mancuso, che continua: ”Non è un buon inizio, considerata l’ulteriore “macelleria sociale” operata sugli organici, sull’offerta formativa e sulle risorse economiche. Si prospetta un anno più povero e quindi più scadente nei servizi che un tempo erano garantiti agli studenti e alle famiglie. Garantiti perché frutto di diritti acquisiti attraverso lotte sociali. Oggi assistiamo al taglio dell’istruzione pubblica, considerato ormai da questo governo il nemico da combattere e forse a questo governo sarebbe più comodo un popolo-spettatore di analfabeti. La Federazione della Sinistra di Enna a questo proposito organizza un seminario che si terrà il 15 settembre alle ore 17.00 presso la sede di Rifondazione Comunista di Enna, durante il quale interverranno il Segretario regionale del Partito Luca Cangemi, i diversi soggetti del movimento dei precari della scuola siciliani e dell’ennese oltre che gli studenti della provincia . La FdS, inoltre, sarà presente il 12 settembre a Messina per la manifestazione “blocchiamo il ponte” e il 18 settembre alla manifestazione regionale della FLC CGIL che si terrà a Palermo.”

su ViviEnna.it del 09/09/10

Gabriella Mancuso, Responsabile provinciale Conoscenza del PRC Enna

FESTA PER L’UNITA’

TROINA 4-5-6 SETTEMBRE
PIAZZA MATTEOTTI
FESTA PER L’UNITA’

locan festa unit

La Lista Comunista in provincia di Enna

Dato provinciale: affluenza 47,53%, voti 1860 pari al 2,78%

preferenze:prcpdci

Margherita Hack – 471

Giusto Catania – 240

Lina Russo –  157

Renata Governali – 123

Laura Stochino – 82

Pierpaolo Montalto –  56

Anna Bunetto – 41

Alessandro Corona – 13

Nei singoli comuni (tra parentesi l’affluenza): Agira (43,78%) 164 – 5,35% / Aidone (72,04%) 50 – 1,78% / Assoro (61,36%) 98 – 3,98% / Barrafranca (43,58%) 88 -1,82% / Calascibetta (46,65%) 80 – 4,20% / Catenanuova (47,12%) 16 – 0,88% / Centuripe (50,18%) 32 – 1,21% / Cerami (47,06%) 11 – 1,21% / Enna (51,04%) 365 – 3,24% / Gagliano (49,95%) 20 – 1,27% / Leonforte (45,03%) 168 – 3,42% / Nicosia (46,85%) 60 – 1,13% / Nissoria (46,22%) 52 – 4,73% / Piazza Armerina (43,45%) 110 – 1,51% / Pietraperzia (45,66%) 43 – 1,54% / Regalbuto (40,19%) 88 – 3,03% / Troina (51,19%) 312 – 7,93 / Valguarnera (41,25%) 55 – 1,87% / Villarosa (48,73%) 48 – 2,43% /

Grazie a tutti: Su la testa!

Russo Spena, Prc: Intercettazioni, scandalosa la fiducia messa dal Governo

russo_spena_giovanni_215x300Dichiarazione di Giovanni Russo Spena, responsabile nazionale Giustizia del Prc

 E’ scandalosa la decisione del governo di porre la questione di fiducia sul disegno di legge in materia di intercettazione. E’ la prima volta che viene apposta la fiducia su un tema riguardante il sistema giudiziario e per di più su un disegno di legge che limita fortemente le possibilità investigative da parte della magistratura.
Viene sottratto in questo modo agli organi inquirenti uno strumento di indagine prezioso nei confronti della criminalità organizzata.

Siamo di fronte ad una evidente mistificazione propagandistica da parte del governo: il problema delle intercettazioni infatti non è quello del loro impiego processuale, ma quello dell’indebita pubblicazione, e cioè della “gogna mediatica” nei confronti dell’indagato. Su questo terreno è giusto intervenire, non su quello della limitazione delle possibilità investigative. Siamo alle solite: per gli immigrati giustizialismo e razzismo, per criminali e corrtti la massima indulgenza, questa è la ipocrita morale del governo.

Ferrero, Diliberto, Salvi: Appello al voto

Su la testa!!!!!!!!!

FERRERO, PRC: CRISI, BASTA PETTEGOLEZZI, RIDURRE TASSE AI LAVORATORI.

prcpdciBasta con le chiacchiere sulle amanti e le amiche del premier, basta con i gossip e le polemiche da salotto. La politica italiana deve tornare a misurarsi con i problemi reali del Paese, in particolare con la crisi economica, sempre più grave.
Come lista comunista avanziamo una proposta concreta, fattibile e dalla rapida applicazione: usare i fondi già stanziati per il Ponte sullo Stretto di Messina, i tanti miliardi spesi per comprare cacciabombardieri F35 e quelli previsti per costruire centrali nucleari per un fine dal fortissimo impatto sociale ed economico, ridurre le tasse ai lavoratori e ai pensionati e garantire la cassa integrazione all’80% per tutti coloro che hanno perso il posto di lavoro. Governo e forze politiche si misurino con questa e altre proposte concrete sul tappeto, non con le polemicucce fatte a colpi di gossip e di retroscena pruriginosi.

FERRERO, PRC: BERLUSCONI, QUANTI SPRECHI IN AEREI DI STATO PER ATTRICETTE SI POTREBBERO USARE PER POTENZIARE I SERVIZI SOCIALI?

ferrero_lowOggi, in un’iniziativa pubblica che ho tenuto a Rozzano, in provincia di Milano, ho incontrato molte famiglie di portatori di handicap che denunciavano l’assenza o la carenza dei servizi alla persona e il peso enorme di rette chieste per i servizi offerti di gran lunga maggiori agli assegni familiari che offre lo Stato. Non voglio pensare a quante
rette e quanti servizi sociali si potrebbero pagare con gli sprechi dei soldi riscontrati sui voli di aerei di Stato che il premier Berlusconi usa per portare in giro amiche e attricette alle sue feste e alle sue ville, ma so che sarebbero tanti. La moralità pubblica di un Paese si misura anche da questo, da quanti soldi per servizi sociali si potrebbero utilizzare per normali ma bisognosi cittadini e quanti vengono invece sperperati in abusi di potere e uso sporco e privo di qualunque dignità e moralità del potere stesso, magari solo per avere in cambio favori dalla dubbia se non inesistente moralità.