“Il precariato fa scuola!”. Incontro/seminario sulla contro-riforma Gelmini

“Controcorrente”. Non può certo esservi altra aggettivazione per i comunisti e la sinistra anticapitalista di questo paese.

In anni in cui i partiti vengono fondati sui predellini delle automobili (PDL), nelle urne di false primarie (PD) o nelle spiagge ( Partito della nazione), la Federazione della Sinistra (soggetto unitario promosso da PRC, Comunisti Italiani, Socialismo 2000 e Lavoro e Solidarietà), che celebrerà il suo congresso fondativo a dicembre, vuole nascere dal basso, essere emanazione della conflittualità sociale diffusa che esige la presenza di una forza di sinistra anticapitalista forte, capace di rappresentare i ceti subalterni che dentro la crisi capitalistica vedono sempre più ingrassare le proprie fila. Si, perché oggi, una soggettività politica di alternativa o è in grado di sostenere e, se del caso, promuovere episodi di resistenza e di conflitto, affiancando a ciò una proposta valida e sistemica, o semplicemente non è. Continua a leggere

Annunci

Cangemi (PRC): Incivili le parole di Stracquadanio contro i precari

Dichiarazione di Luca Cangemi, segretario regionale siciliano del Partito della Rifondazione Comunista
Le parole vergognose del parlamentare del PdL Stracquadanio, sui precari della scuola, dimostrano non solo una totale insensibilità sociale e politica ma anche un feroce disprezzo, per la sofferenza di uomini e donne reali. Un disprezzo che colpisce i cardini di ogni convivenza civile.
Siamo di fronte ai rappresentanti, pronti a qualunque provocazione, di una borghesia affaristica e ignorante. Ogni giorno di governo da parte di questi signori e di queste signore è un giorno nero per il  paese.

Cangemi (PRC): ”Lombardo si accorge con due anni di ritardo dei tagli alla scuola in Sicilia”

Palermo, 25 ago. – (Adnkronos) – “Il presidente Lombardo ha reso dichiarazioni incredibili di fronte ai precari in sciopero della fame a Palermo. Solo oggi, dopo due anni di tagli, di lotta e di proteste dei lavoratori, il governatore della Sicilia si accorge della gravita’ delle leggi varate dall’esecutivo, di cui continua a far parte il suo movimento. Solo oggi si accorge della discriminazione che la Sicilia subisce nella ripartizione dei posti di personale Ata e docente, solo oggi si accorge dei privilegi della Lombardia”. Lo dice Luca Cangemi, segretario regionale Prc Sicilia.

“Invece ancora non si e’ accorto – prosegue – delle colpe della Giunta da lui presieduta in merito ai progetti regionali Leanza-Gelmini. Vedremo la coerenza che dimostrera’ d’ora in avanti. La lotta dei lavoratori e delle lavoratrici che si sta estendendo e’ per noi l’unico elemento che puo’ produrre cambiamenti reali”.

Dalla grande manifestazione di oggi a Palermo un netto no alla riforma Gelmini e ai contratti di disponibilità

Dichiarazione di Luca Cangemi, Segretario regionale siciliano PRC

Il successo della manifestazione regionale dei precari della scuola che si è tenuta oggi a Palermo è un forte messaggio contro i gravissimi provvedimenti del Ministro Gelmini che distruggono la Scuola Pubblica Statale ed espellono dal lavoro decine di migliaia di insegnanti, collaboratori scolastici, personale tecnico-amministrativo. Continua a leggere

Cangemi: Una grande campagna contro i tagli, per la sicurezza nelle scuole

Cangemi 03Dichiarazione di Luca Cangemi, Segretario regionale siciliano PRC

I provvedimenti del governo che tagliano migliaia di posti di lavoro nella scuola hanno, di fatto, aumentato il numero di alunni delle classi degli istituti di ogni ordine e grado, oltre a diminuire drasticamente il personale ATA che svolge essenziali funzioni di vigilanza e collaborazione.
Ciò oltre a comportare gravissimi problemi sul piano didattico ha dirette e potenzialmente disastrose conseguenze sul piano della sicurezza di chiunque frequenti gli edifici scolastici. Continua a leggere

Difendiamo i posti di lavoro e la scuola pubblica.

Un momento della manifestazione (foto vivienna.it)

Un momento della manifestazione (foto vivienna.it)

COMUNICATO STAMPA

Enna, lì 09/09/09.

Così come era prevedibile, inizia il nuovo anno scolastico all’insegna delle proteste. Anche ad Enna, ieri pomeriggio sono scesi più di 400 lavoratori della scuola e studenti, attraversando le strade della città reclamando posti di lavoro, una scuola pubblica di qualità e conclusasi con un presidio notturno davanti la sede del provveditorato. Continua a leggere

PRECARI SCUOLA, ANCH’IO SONO SALITO SUL TETTO DEL PROVVEDITORATO DI ROMA IN SOLIDARIETA’ CON LE LOTTE. MINISTRO GELMINI CERCA DI DIVIDERE MOVIMENTO MA NON CI RIUSCIRA’. LA LOTTA DEI PRECARI E’ OVUNQUE E ANDRA’ AVANTI

Terni 1 FerreroDichiarazione di Paolo Ferrero, Segretario nazionale PRC-SE

Quest’oggi sono salito anch’io sul tetto del Provveditorato di Roma, in via Pinciani, per solidarizzare con il Coordinamento nazionale dei precari della scuola in lotta. “Salire sui tetti” non solo non è inutile, come pensa e dice il ministro Gelmini, ma anzi è e resta l’unico modo che ha il movimento dei precari di farsi sentire e vedere in tutt’Italia. Il ministro Gelmini, inoltre, con la sua decisione di concedere aumenti e assunzioni “a macchia di leopardo”, in Italia, cerca di dividere il movimento, elargendo concessioni regione per regione, e di distruggere la scuola pubblica, aprendo a quella privata e classista. Continua a leggere