Enna, solidarietà ai lavoratori della Scuola

“La Federazione della Sinistra/Partito della Rifondazione Comunista di Enna solidarizza con tutto il mondo della scuola che si avvia ad affrontare il nuovo anno scolastico: studenti, docenti, A.T.A. e genitori.” Questo l’inizio della comunicazione della responsabile provinciale Conoscenza del PRC Gabriella Mancuso, che continua: ”Non è un buon inizio, considerata l’ulteriore “macelleria sociale” operata sugli organici, sull’offerta formativa e sulle risorse economiche. Si prospetta un anno più povero e quindi più scadente nei servizi che un tempo erano garantiti agli studenti e alle famiglie. Garantiti perché frutto di diritti acquisiti attraverso lotte sociali. Oggi assistiamo al taglio dell’istruzione pubblica, considerato ormai da questo governo il nemico da combattere e forse a questo governo sarebbe più comodo un popolo-spettatore di analfabeti. La Federazione della Sinistra di Enna a questo proposito organizza un seminario che si terrà il 15 settembre alle ore 17.00 presso la sede di Rifondazione Comunista di Enna, durante il quale interverranno il Segretario regionale del Partito Luca Cangemi, i diversi soggetti del movimento dei precari della scuola siciliani e dell’ennese oltre che gli studenti della provincia . La FdS, inoltre, sarà presente il 12 settembre a Messina per la manifestazione “blocchiamo il ponte” e il 18 settembre alla manifestazione regionale della FLC CGIL che si terrà a Palermo.”

su ViviEnna.it del 09/09/10

Gabriella Mancuso, Responsabile provinciale Conoscenza del PRC Enna

Dalla grande manifestazione di oggi a Palermo un netto no alla riforma Gelmini e ai contratti di disponibilità

Dichiarazione di Luca Cangemi, Segretario regionale siciliano PRC

Il successo della manifestazione regionale dei precari della scuola che si è tenuta oggi a Palermo è un forte messaggio contro i gravissimi provvedimenti del Ministro Gelmini che distruggono la Scuola Pubblica Statale ed espellono dal lavoro decine di migliaia di insegnanti, collaboratori scolastici, personale tecnico-amministrativo. Continua a leggere

Cangemi: Una grande campagna contro i tagli, per la sicurezza nelle scuole

Cangemi 03Dichiarazione di Luca Cangemi, Segretario regionale siciliano PRC

I provvedimenti del governo che tagliano migliaia di posti di lavoro nella scuola hanno, di fatto, aumentato il numero di alunni delle classi degli istituti di ogni ordine e grado, oltre a diminuire drasticamente il personale ATA che svolge essenziali funzioni di vigilanza e collaborazione.
Ciò oltre a comportare gravissimi problemi sul piano didattico ha dirette e potenzialmente disastrose conseguenze sul piano della sicurezza di chiunque frequenti gli edifici scolastici. Continua a leggere

Difendiamo i posti di lavoro e la scuola pubblica.

Un momento della manifestazione (foto vivienna.it)

Un momento della manifestazione (foto vivienna.it)

COMUNICATO STAMPA

Enna, lì 09/09/09.

Così come era prevedibile, inizia il nuovo anno scolastico all’insegna delle proteste. Anche ad Enna, ieri pomeriggio sono scesi più di 400 lavoratori della scuola e studenti, attraversando le strade della città reclamando posti di lavoro, una scuola pubblica di qualità e conclusasi con un presidio notturno davanti la sede del provveditorato. Continua a leggere

PRECARI SCUOLA, ANCH’IO SONO SALITO SUL TETTO DEL PROVVEDITORATO DI ROMA IN SOLIDARIETA’ CON LE LOTTE. MINISTRO GELMINI CERCA DI DIVIDERE MOVIMENTO MA NON CI RIUSCIRA’. LA LOTTA DEI PRECARI E’ OVUNQUE E ANDRA’ AVANTI

Terni 1 FerreroDichiarazione di Paolo Ferrero, Segretario nazionale PRC-SE

Quest’oggi sono salito anch’io sul tetto del Provveditorato di Roma, in via Pinciani, per solidarizzare con il Coordinamento nazionale dei precari della scuola in lotta. “Salire sui tetti” non solo non è inutile, come pensa e dice il ministro Gelmini, ma anzi è e resta l’unico modo che ha il movimento dei precari di farsi sentire e vedere in tutt’Italia. Il ministro Gelmini, inoltre, con la sua decisione di concedere aumenti e assunzioni “a macchia di leopardo”, in Italia, cerca di dividere il movimento, elargendo concessioni regione per regione, e di distruggere la scuola pubblica, aprendo a quella privata e classista. Continua a leggere

Cangemi (PRC): La Sicilia si mobiliti con i precari della scuola.

Cangemi 05Dichiarazione di Luca Cangemi, Segretario regionale siciliano PRC

Da Catania a Trapani, da Palermo ad Agrigento i precari della scuola sono scesi in lotta. Facciamo appello alle forze migliori della Sicilia, ai cittadini, ai giovani perché vi sia un straordinaria mobilitazione a loro sostegno. I presidi davanti agli uffici scolastici e le altri manifestazioni diventino il luogo di tutti coloro che non accettano la politica del massacro sociale, il luogo di unificazione delle tante vertenze aperte. Con le scelte della Gelmini non c’è speranza non solo per migliaia di lavoratori, ma per l’intera scuola e quindi per il futuro della Sicilia e del mezzogiorno. Rifondazione Comunista è stata è e sarà con loro, in tutte le forme di lotta. Continua a leggere

FERRERO-FORENZA, PRC: PRECARI SCUOLA, MASSIMA SOLIDARIETA’ AI LAVORATORI IN LOTTA. IL PD, INVECE DI FARSI PUBBLICITA’ CON LE SCENEGGIATE DI FRANCESCHINI, SI OPPONGA SUL SERIO AI TAGLI PREVISTI DALLA GELMINI.

Dichiarazione di Paolo Ferrero, Segretario nazionale PRC-SE e di Eleonora Forenza, segreteria nazionale PRC-SE, Area Conoscenza

Nell’esprimere tutta la nostra solidarietà ai precari della scuola che sono saliti sul tetto del Provveditorato di Benevento, quelli che protestano a Taranto e quelli che sono in presidio permanente davanti all’Ufficio scolastico di Milano, con i quali siamo e saremo in tutte le forme di lotta, anche le più eclatanti e rumorose che riterranno di mettere in campo, denunciamo la gravità della manovra messa in atto dalla ministra Gelmini, che ha dato il via – in piena estate – al più grande licenziamento di massa della storia d’Italia, licenziamento che comporterà l’espulsione di quasi 150 mila insegnanti precari. Continua a leggere