Acqua buona, acqua pubblica: verso il referendum

Roma, 13 settembre 2010. Intervista a Marco Bersani del Forum dei movimenti per l’acqua. Servizio di Jacopo Venier, Roberto Pietrucci e Simone Bucci. Video di Libera.tv

Il PD e la finta ripubblicizzazione dell’acqua

di Luca Nivarra, Federazione della Sinistra – Sicilia

I muri di molte città della Sicilia sono da giorni tappezzate di manifesti del PD i quali, tra l’altro, annunciano con grande enfasi il ritorno ad una gestione pubblica dell’acqua. Se il PD, invece che un partito politico, fosse un’impresa, sarebbe incorso nei fulmini dell’Autorità garante della concorrenza e del mercato per pubblicità ingannevole. Infatti, l’art.49 della legge finanziaria regionale, recentemente approvata dall’ARS, lungi dall’introdurre una disciplina organica del servizio idrico, ispirata ad una chiara e inequivoca istanza di governo pubblicistico della risorsa acqua, contiene alcune confuse disposizioni in materia, le più significative delle quali, peraltro, sono state impugnate dal Commissario dello Stato. Continua a leggere

Il referendum per l’acqua pubblica parte alla grande. Idv sospenda la sua raccolta di firme

Dichiarazione di Paolo Ferrero, Segretario nazionale Prc, Portavoce nazionale della Federazione della Sinistra

Oltre 100.000 firme nei primi due giorni di raccolta sono lo straordinario risultato del referendum per l’acqua pubblica. Un risultato importantissimo reso possibile dall’impegno di migliaia di comitati e associazioni e dall’impegno dei partiti della sinistra di alternativa. Un risultato che obbligherà il governo a cambiare la sua agenda politica tutta tesa alle privatizzazioni e a scaricare i costi della crisi sugli strati sociali più deboli. Continua a leggere

FEDERAZIONE DELLA SINISTRA: ACQUA, CONTRO LO SCANDALOSO DECRETO RONCHI SI FACCIA REFERENDUM

Dichiarazione del coordinamento della Federazione della Sinistra (Prc – Pdci – Socialismo 2000 – Lavoro e Solidarietà)

La privatizzazione forzata dell’acqua bene comune passata oggi, attraverso il decreto Ronchi, anche alla Camera dei Deputati a colpi di voti di fiducia dopo il voto del Senato di ieri impone a tutte le forze di opposizione, ai sindacati, alla società civile e ai movimenti sociali una risposta incisiva ed efficace. Proponiamo dunque ai partiti, ai sindacati, alla società civile e soprattutto ai movimenti che si battono per l’acqua bene comune di chiamare l’intera popolazione italiana a esprimersi attraverso lo strumento del referendum. Continua a leggere

Pegolo: falimento consultazione un bene per la democrazia

pegolo2Dichiarazione di Gianluigi Pegolo, responsabile nazionale democrazia e istituzioni per la segreteria del prc-Se

“Il non raggiungimento del quorum nel referendum per la modifica della legge elettorale per il Parlamento è un fatto estremamente positivo. Se fosse stata superata la soglia del 50% degli aventi diritto e se avessero vinto i Si, oggi saremo tutti meno liberi.

Quel referendum infatti, si proponeva di trasformare il sistema politico italiano in un sistema bipartitico nel quale con un solo voto in più degli altri, un partito avrebbe potuto ottenere la maggioranza dei seggi. Continua a leggere

Facciamo fallire il Referendum

Referendum perchè astenersi