FERRERO-DILBERTO-SALVI-PATTA (Federazione della Sinistra): Scudo fiscale indegno, assenze parlamentari dell’opposizione vergognose, Napolitano non firmi quella legge.

federazione della sinistraIl provvedimento dello Scudo Fiscale su cui il governo ha posto oggi la questione di fiducia alla Camera e che purtroppo verrà di certo approvato domani sempre a colpi di voti di fiducia, è un provvedimento indegno di un Paese civile perché favorisce non solo gli evasori fiscali ma permette un vero e proprio riciclaggio di Stato per i guadagni illeciti a favore delle cosche mafiose.

In questo contesto è gravissimo che tutte le opposizioni parlamentari, dal Pd all’Italia dei Valori fino all’Udc, abbiano perso l’occasione di bocciare il provvedimento a causa delle numerose assenze in Parlamento. Continua a leggere

Gabriele, PRC: Scudo fiscale, i casalesi ringraziano

”La maggior parte di soldi che stanno rientrando grazie al cosiddetto ‘scudo’ sono di provenienza illecita, tra questi c’e’ anche il denaro dei casalesi, Iovine e Zagaria, che dalla latitanza perpetua ringraziano”. L’assessore regionale al Lavoro della Campania, Corrado Gabriele, attacca cosi’ lo scudo fiscale. ”Si tratta – aggiunge – di un vero e proprio favore alle mafie. Da un lato si utilizzano le parate militari nei territori infestati dalle mafie, dall’altro si favorisce il rientro di capitali illeciti. Per quanto riguarda la lotta ai casalesi l’azione del Governo ha dato la sensazione di voler perseguire realmente la cosca, in realta’ con gli arresti compiuti nell’ultimo anno sono finiti in carcere solo pezzi piccoli. Continua a leggere

Paolo Ferrero scrive al Presidente della Repubblica: “Lo scudo fiscale è un’amnistia. Signor Presidente, ne valuti appieno la costituzionalità”

VdA, FerreroLettera aperta al Presidente della Repubblica

Roma, 24 settembre 2009

Illustrissimo Signor Presidente,

non sono tra coloro che si rivolgono in ogni occasione al Presidente della Repubblica perché intervenga a sanare le illegittimità del Governo o gli orrori imposti al Parlamento dalla sua maggioranza. Conosco e rispetto ruoli, garanzie, funzioni, autonomie dei differenti poteri dello Stato. Conosco e rispetto le valutazioni che fondano l’istituto della promulgazione.

A tal fine mi permetto di chiederLe di valutare appieno l’incostituzionalità del procedimento del così detto “Scudo Fiscale”che, a mio avviso, ne impedisce la promulgazione.

Ci troviamo di fronte, infatti, ad una vera e propria amnistia; un maxicondono nei confronti dell’esportazione di capitali all’estero, degli evasori, dei bancarottieri.

Vi è, tra l’altro, un aspetto molto rilevante di diritto penale, in un settore molto aspro e delicato quale quello dei reati economici e fiscali. Se ci troviamo, allora, di fronte ad una vera e propria amnistia, contesto il fatto, molto evidente, che non siano state adottate procedure di discussione, approvazione, maggioranza qualificata previste per legge.

Poiché si tratta di una reale amnistia il procedimento avrebbe avuto bisogno di una maggioranza qualificata. In secondo luogo non è per nulla chiaro il rapporto esistente nei provvedimenti tra effetti tributari e condono fiscale, con dubbia legittimità costituzionale.

Viene in terzo luogo, travolto, ovviamente, l’impianto della Costituzione sul tema della progressività dell’imposizione fiscale e, quindi, del rapporto tra cittadinanza e stato di diritto.

La ringrazio per l’attenzione e Le porgo i miei migliori saluti.

Paolo Ferrero

FALSO IN BILANCIO, APPELLO A NAPOLITANO: NON FIRMI. SI TRATTA DI UN’AMNISTIA DI FATTO, IMMONDA E ANTICOSTITUZIONALE.

Ferrero 5Dichiarazione di Paolo Ferrero, Segretario nazionale PRC-SE

Lo scudo fiscale approvato ieri dal Senato della Repubblica era già una vergogna in sé, dopo l’introduzione dell’emendamento che depenalizza il falso in bilancio siamo ormai in piena collusione, da parte della maggioranza della Pdl e del governo Berlusconi, con i peggiori e più lerci personaggi e interessi del malaffare. Peraltro, il falso in bilancio configura, di fatto, un’amnistia, il che vuol dire che è stata introdotta nell’ordinamento una legge incostituzionale, visto che per votare e approvare un’amnistia o un indulto serve la maggioranza qualificata dei 2/3. Continua a leggere

SCUDO FISCALE QUESTO E’ IL GOVERNO DEL MALAFFARE

Dichiarazione di Paolo Ferrero, segretario nazionale del Prc-Se.

Lo scudo fiscale coprirà anche il falso in bilancio, ha deciso oggi il Senato a colpi di maggioranza. In questo modo vengono coperti e garantiti non solo gli evasori fiscali, ma anche il vero e proprio malaffare e tutti coloro che hanno fatto i soldi illegalmente. Si tratta di una vera vergogna di Stato contro la quale ci opporremo con ogni mezzo.

SUD – FERRERO: “PREMIER SUCCUBE BOSSI, RIPORTA ITALIA 80 ANNI INDIETRO”

Ferrero 08Dichiarazione di Paolo Ferrero, Segretario nazionale PRC-SE

“E’ sempre più evidente che sono Umberto Bossi e la Lega a comandare nel governo. Ed è ancor più evidente che Silvio Berlusconi e i suoi alleati sono impegnati a riportare l’Italia indietro di 80 anni.

Da parte del presidente del consiglio e del governo vengono infatti realizzati interventi e proferiti propositi di giorno in giorno sempre più regressivi e reazionari. Dopo le leggi razziali, lo scudo fiscale, le agevolazioni per i ceti più abbienti e gli interessi speculativi, adesso Berlusconi sposa anche l’odiosa proposta delle gabbie salariali: un’idea discriminatoria e retriva, intesa solamente a fomentare la guerra tra poveri e a fossilizzare la secolare sperequazione tra nord e sud del paese”.

DL ANTICRISI, ANTICOSTITUZIONALE: E’ AMNISTIA MASCHERATA

Dichiarazione di Paolo Ferrero, Segretario nazionale PRC-SE

“Il decreto anti-crisi è incostituzionale perche’ di fatto funziona come un’amnistia per chi ha commesso reati anche gravi”. A dirlo e’ Paolo Ferrero, nel corso del sit-in organizzato da Rifondazione Comunista davanti alla Camera. Continua a leggere