Viareggio, cordoglio per le vittime e denuncia della gestione Fs

Ferrero 08Dichiarazione di Paolo Ferrero, segretario nazionale del Prc-Se

Esprimo il mio profondo cordoglio per le vittime della strage che è avvenuta a Viareggio e un forte ringraziamento a tutti coloro che – volontari, vigili del fuoco, semplici cittadini – hanno prestato la loro opera di soccorso durante tutta la notte.

Ritengo però anche necessario denunciare come tragedie come queste siano largamente annunciate dalla scarsità di attenzione e manutenzione che caratterizza l’attuale gestione delle ferrovie italiane. Tutte le risorse vengono assorbite dalla vetrina dell’alta velocità e mancano le risorse per l’ordinaria manutenzione. Quella di Viareggio non è una disgrazia ma l’esito statisticamente prevedibile di una politica ferroviaria che bada solo all’immagine e ai profitti. Continua a leggere

Annunci

Esplosione a Viareggio, le reazioni

Filippi (Pd): Ripensare il ruolo dell’Agenzia per la sicurezza delle Ferrovie
Il PDCI: “Le ferrovie dello Stato non garantiscono più la sicurezza”
Epifani: “Una tragedia annunciata”

VIAREGGIO – “Una tragedia annunciata”. Così ha commentato l’incidente di Viareggio il segretario della Cgil Guglielmo Epifani. “I primi riscontri darebbero ragione ai tanti allarmi lanciati in questi mesi dai sindacati e sui cui l’azienda aveva reagito sbagliando perchè – ha spiegato il leader della Cgil – nelle ferrovie c’è un uso di materiali troppo vecchi”. Continua a leggere

Il pacco di Alice

di Stefano Montanari (dal suo blog)

Qualche giorno fa qualcuno mi chiese un’opinione sulla signorina Alfano nella veste di candidata come indipendente tra le liste di Italia dei Valori. Fatto salvo il diritto di ognuno di agire come meglio gli aggrada, io mi sono semplicemente limitato ad offrire l’opinione che mi era stata richiesta: trovo quella candidatura disgustosa. E la cosa potrebbe chiudersi qui. Invece la mia mail ha fatto, senza che io lo volessi, il giro del mondo e mi sono ritrovato con una piccola valanga di messaggi di assenso e, a dire il vero non più di una decina, di reazioni del tutto contrarie. Continua a leggere

Politica e contraddizioni

di Armando Petrini *

su Liberazione del 19/05/2009

Le bugie, in politica, hanno ancora le gambe corte? Ogni tanto vien da dubitarne. In questa difficile ma decisiva campagna elettorale sembra proprio che ciascuno possa dire tutto e il contrario di tutto. Senza – e questo è il dato più preoccupante – che la cosa riesca ad apparire davvero degna di nota. Continua a leggere